Terapia Manuale

terapia manuale
La Terapia Manuale è l’insieme delle tecniche manuali adoperate dal fisioterapista.
Nel corso della seduta viene prima fatta una valutazione del paziente, della sua problematica (dolore a riposo, dolore nel movimento, rigidità, impossibilità a compiere un determinato gesto), dei segni clinici, della postura e dei suoi bisogni (ridurre il dolore, dormire la notte, tornare al più presto al lavoro o alla pratica sportiva).
Una volta compresa l’origine del disturbo, il terapista può scegliere tra una terapia manuale che si rivolga ai tessuto molli (manipolazione fasciale, digitopressione sui frigger points, massaggio terapeutico, massaggio trasverso), al tessuto neurale (movimenti di neurodinamica), alle articolazioni (mobilizzazione passiva, trazioni, pompasse, movimenti accessori, manipolazioni), ai muscoli (movimenti attivi, contrazioni isometriche, contrazioni eccentriche) o alla ripresa dell’attività fisica (movimenti funzionali).
Naturalmente la terapia manuale è il primo e più importante approccio che un fisioterapista ha con il suo paziente, perché ne valuta la postura, le rigidità articolari, le tensioni muscolari e la qualità dei movimenti, e riesce quindi a farsi un’idea completa della problematica e di cosa fare per risolverla.